Le statue siamo noi

In me cresce sempre più forte il sospetto che l’idiozia comporti un certo aumento delle probabilità di successo nella nostra società.

Ci tornerò sul tema, perché è un interessante chiave di lettura (che chiamerò il crescente fenomeno del giurato’s park) alternativa alle nostre solite seghe complottistiche su lobbies e malefici gnomi di zurigo. Alla fine quando osservi certe cose, non puoi che pensare:

"questi più sono scemi, e più li ascoltano".

Orbene, mentre a Firenze litigano se far passare un treno più o meno dentro il Duomo, da noi, ormai lo sanno tutti, stanno sventrando il Pincio.

L’altra mattina passavo rassegnato nella zona osservando lo scempio, quando il mio sguardo si è incrociato con quello dei poveri busti del parco, già martiri muti del vandalismo becero di tanti errori esistenziali (poi si questua ancora sull’aborto?!).

Ebbene, ho ascoltato i loro occhi silenziosi, ho visto i loro orizzonti, e ho compreso i loro lamenti inascoltati. Non sono forse i nostri?

dietro il muro

Spiano quel che possono spiare ancora oltre il muro, si chiedono perché gli sia stato portato via anche quell’angolo di bellezza che li consolava dal loro ormai abbandonato e decadente piedistallo, mentre intorno si compie lo stupro della Bellezza.

dietro il muro 2

Si sporgono, si affacciano, con dignità e speranza, per rimirare ancora quei profili.

dietro il muro 3

dietro il muro

Forse lasciano anche loro un graffito su quel muro… Per vendetta o per disperazione…

sul muro

Forse dovremmo farlo anche noi…

8 Comments

  1. Penso queste cose ogni giorno mentre pranzo proprio davanti a questo scempio. attendo con ansia il giorno in cui smantelleranno le transenne. come minimo dietro ci sarà “fantasilandia” sennò non si spiega tuuto sto tempo per riassestare un viale!
    Un saluto.

    "Mi piace"

    Rispondi

  2. @bellatrix
    purtroppo hai ragione, ci sarà dietro (e sotto) proprio una porcata del genere…

    a presto

    ps. ops.. forse ci stiamo fraintendendo.. di quali transenne parli? Viale? Tu hai capito di cosa parla questo post?

    "Mi piace"

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...