ARTransenna o TrasennART

Nonostante le pulizie di primavera elettorali, ci sono cose alle quali ormai ci siamo quasi affezionati.

Sì, insomma, forse questo Blog mi fa male, anzi di sicuro. E ormai comincio a nutrire un certo punto di vista estetico espressionista per le ETERNE TRANSENNE della Città Eterna.

Così ho pensato di eternarle anche con un minimo di taglio fotografico.

Alla fine fanno parte del nostro patrimonio.

Che lo si voglia o no. Passeranno gli onorevoli, i sindaci e li papi, ma loro, le sore transenne, ci saranno sempre..

TransenneterneGuardate come ormai si sono fuse nel panorama di Piazza del Parlamento
Hanno tolto le autoblu del parcheggio della vergogna, ma loro restano a custodia dell’onorevole vuoto..
(mi chiedo cosa ci "abbiano restituito" ..)

E che dire di quelle che, solo a pochi metri da qui, da anni ormai dividono lo stretto vicolo Valdina in una misteriosa difesa del palazzone a pezzi?
 
ValdinaSarebbe la stesso percorrere l’insidioso carrugio senza di loro?


valdina 3
Non è questa Arte Suburbana (o subumana)?

ARTransenna

11 Comments

  1. Ci credo quando dici “questo Blog mi fa male”, succede anche a me e sempre più spesso.

    Comunque Rutelli suggerisce l’espressione di “Capitale umana” e quindi queste opere potrebbero rappresentare “Arte umana”. In fin dei conti ci vuole anche un “certo stile” nel saper piazzare a dovere tutte queste transenne.
    Ciao.
    Laura (degradodiroma)

    "Mi piace"

    Rispondi

  2. Stai subendo il complesso della vittima che si innamora del carnefice. Torna in te Rondo, ripeti con me:
    le transenne fanno schifo
    le transenne fanno schifo, le transenne fanno schifo, le transenne fanno schifo
    le transenne fanno schifo, le transenne fanno schifo, le transenne fanno schifo
    le transenne fanno schifo, le transenne fanno schifo…

    Due volte al giorno, in serie di 30, anche col pensiero. Dài, che forse siamo in tempo a salvarti!

    "Mi piace"

    Rispondi

  3. Le cerchi anche in altre città?
    A questo punto devi andare a Stoccolma… si chiama sindrome delle transenne di Stoccolma, il disagio sentito nel non vedersi sequestrato dalle transenne. A Stoccolma, dove suppongo, di transenne non sanno neanche l’esistenza, cadrai in crisi di astinenza, soffrirai, è vero, ma avrai molte possibilità di guarire.
    Poi, tornando a Roma…

    "Mi piace"

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...