La Messa è finita, andate a piedi.

Ecco una cosa che mi fa sperare di vivere in una Città migliore. La storia è vera, la fonte mia sorella, posso fidarmi. L’altro giorno è stata protagonista di uno splendido gesto di sputtanamento linguistico che mi rende fiero di averla come strettissima parente.

Ella, nel pomeriggio di martedì scorso, se ne viaggiava sul suo 571 su Corso Vittorio in direzione San Pietro, quando all’altezza della Chiesa Nuova sono saliti i controllori (che di recente  finalmente sono stati rilanciati, a dimostrazione che "li mezzi" a Roma non sono omaggio del Comune).

Ebbene, non ci crederete, la mi soreta è intervenuta in difesa degli agenti che si trovavano spiazzati davanti ad un prete americano, che sosteneva di non capire la lingua e di non poter fornire documenti, con un biglietto timbrato a giugno. Dopo la mediazione istantanea,  egli si è beccato la SACROSANTA multa, fulminando e scomunicando a vita la mia povera sorella, laureata in lingue, insegnante d’inglese e convinta sostenitrice del civismo anglosassone; ma la cosa spaventosa è che i controllori hanno ringraziato caldamente la stessa, perché le hanno assicurato che questo genere di stranieri ecclesiastici sono fra i peggiori trasgressori che incontrano. Oltre alla scusa linguistica infatti, essi si aggrappano alla propria veste per garantire che, senza documenti ma con la benedizione del Papa, possono scorrazzare gratis fino in Paradiso.

Che dire? Storie che si sentono solo a Roma. Io vorrei che ci fossero dei bei cartelli visibili in tutte le lingue alle fermate, tipo:

TAKE THE TICKET FOR THE BUS, OR TAKE YOUR FEET AND BEGIN TO WALK


Ecosissia. Andate in pace.

8 Comments

  1. Bellissima! Spesso gli anglosassoni in Italia si sentono un po’ in colonia… finalmente pensano di poter fare tutto quello che a casa loro non è consentito. Faccio notare che la vendetta della città non si fa attendere. Sul trenino di Fiumicino sono almeno tre anni che non vedo un singolo conduttore, forse per paura di dover chiedere il biglietto alle bande di Rom… Cmq, i borseggi la sopra sono frequentissimi. Anche a Parigi però. Andando sul treno all’aeroporto il bigliettaio mi ha consigliato di riporre il PC sul quale lavoravo per timore delle rapine… Non siamo solo noi, evidentemente

    "Mi piace"

    Rispondi

  2. complimenti a tua sorella, spesso mi trovo a dover vedere queste scene anche io sul autobus , garantisco che i controllori ci sono, sono purtroppo costretta a usufruire di questi mezzi pubblici tutti i giorni pur essendo disoccupata.
    Ringrazia tua sorella per cio che ha fatto Le fa veramente onore anche se i controllori dovrebbero almeno saper pronunciare quelle poche parole che sono in inglese e francese , complimenti ancora un saluto

    "Mi piace"

    Rispondi

  3. Io direi che è il caso di scrivere alla Santa Sede, informandoli di questo fatto, in modo che venga comunicata la scomunica a coloro che si nascondono dietro la sacrosanta veste.

    In ogni caso questo la fatto la dice lunga, ora non pagano il ticket anche quelle persone che arrivano da paesi che in quanto a civismo sono visti come “superiori” ai romani .. è proprio vero, la muffa cresce e si annida dove c’è lo sporco.

    Laura (degradodiroma)

    "Mi piace"

    Rispondi

  4. Ciao Rondone mi hai ricordato un episodio. luglio 2007. dalle 6 di mattino ero a far la fila per entrare ai musei vaticani ed ero tra i primi. vedo una coppia di tedeschi risalire la fila e fermarsi affianco a noi. io ed un’amica italo-spagnola abbiamo fatto capire che era da maleducati cercare di scavalcare la lunga fila che si era formata. sento farfugliare qualcosa forse un fanculo in tedesco ma la correttezza poi ha vinto. sorpresi, sono scomparsi all’orizzonte.

    cmq compli a tua sorella.

    "Mi piace"

    Rispondi

  5. E perché no? Se insiste, questo papa che ha una grande influenza presso il SantoBerluskaz, può ottenere una dispensa per tutti gli ordini conventuali, per ogni mezzo di trasporto pubblico d’Italia. Poi Alemanno ha un occhio di riguardo per la Santa Sede. E non facciamo gli atei laici, facciamo i laici seri; questi uomini sono messi del Signore Gesù Cristo; la vogliamo smettere di accanirci contro di loro che hanno dato i voti di cas… non so cosa, a qualcuno sicuro… e allora accontentiamoli che i voti li hanno dati a quelli giusti, quelli che il papa ha invitato sul yellow carpet vaticano con tutti gli onori… Chi c’era? un galantuomo del soglio pontificio? Ma vaff…

    "Mi piace"

    Rispondi

  6. Beh…che dire…tua sorella è stata davvero una grande!!! Ma se dovessi trovarmi senza biglietto e salgono i controllori…mica tua sorella per caso conosce anche il dialetto siciliano??? eeheehhehhheheeh…a parte i dormischerzi, credo che il biglietto vada sempre timbrato…anzi…vidimato…così dicono!!!! un dormisaluto!!!

    "Mi piace"

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...