Li mortacci nostri!


Oggi ricorrono i morti. I nostri hanno già ricamminato ieri sera. A Torino, città funebre per eccellenza. E per fortuna, aggiungo, pensate se oggi fosse lunedì. Pensate (chi è malato come il sottoscritto riesce a capirmi, poraccio) a ieri quando siete tornati per l’ennesima volta di corsa a casa, se già non ci stavate sprofondando, a come avete sfanculato ogni relazione sociale per spegnere tutto e ficcarvi a letto, sperando nelle tenebre di entrare in un coma profondo e dimenticatorio. Poi ci si sveglia, però, nonostante vari tentativi di rimanere nella tomba, e si è costretti a scoprire che non è un incubo… E’ tutto vero.


Li mortacci nostriCosì mentre deambulavo, stamani, ho riscoperto questa bella locandina. Intravedendo zombie Spallucce in cima al gruppo (ma senza le responsabilità, ovvio, nè il carisma appunto, per la putrefazione che stiamo vivendo, ops…cioè morendo.. Poi dietro ci sono tutti, pure noi tifosi. Belli in fila..in marcia marcia (non è una ripetizione). Lenti e marci.
Se ne riconoscete altri (o voi stessi!) potete "taggare". Io mi vedo lì, nel mucchione, ma potrei anche essere questo proprio dietro er boccia. Sapete, tra zombie ci si confonde un po’…

formazioneQui per esempio si notano abbastanza nitidamente (?) la Bestiola in primo piano, Mirko sbarbato sulla destra e nostra signora Rosella accanto. Sul fondo non capisco se quello sia Taddei o Menez. Dite voi. Dall’altra parte c’è Mexes, con la maglia sbagliata (è fatto così, si sa) e probabile che il macellaro emerga dalla nostra clinica personale (dr. Brozzi?)… L’ultimo parrebbe Daniele o è Prohaska..? No, Herbert ieri sarebbe stato un fulmine nella notte mortuaria.

Che famo? Io vado ar cimitero me sa. Prego o me riposo, eternamente.
 
Amen

6 Comments

  1. sottoscrivo
    la roma è decisamente una squadra di zombie
    e condivido, purtroppo, lo stato di profonda depressione e le considerazioni sul lunedì

    ho una personale e pagana abitudine recandomi al cimitero, di raccontare ai miei avi (mio nonno fu tra i fondatori della as roma e mio papà, tra le altre cose presidente di un roma club) gli sviluppi della nostra, ma questa volta ho sorvolato,”spiegando” che la roma sta passando un momento di appannamento, per non turbare il loro eterno riposo.

    speriamo bene
    ciao

    vabbè

    "Mi piace"

    Rispondi

  2. A Rondì, ho portato la traduzione di questo su blog dei giallorossi brasiliani – Romanistas (www.romanistas.com.br), ok?

    Mi è proprio piasciuta e perfetto per il momento che noi giallorossi siamo vivendo.

    un saluto

    forza roma sempre!

    "Mi piace"

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...